Come partecipare ad un concorso letterario

I Concorsi Letterari rappresentano una vetrina importante per il partecipante, vedi l’esperienza di Guido Delle Piane. Essi rappresentano, allo stesso tempo, occasione di promozione editoriale perché consentono di diffondere opere e libri e un modo per essere apprezzati come autori. Se l’idea di mettersi in gioco e partecipare ad un concorso letterario può davvero affascinare, sarà importante organizzare al meglio questo percorso e sapere dove trovare le informazioni necessarie per poter competere senza incontrare difficoltà. Il primo passo per poter programmare la propria partecipazione ad un concorso letterario è la ricerca dei bandi e l’aggiornamento costante sulle nuove uscite. I bandi di partecipazione sono reperibili soprattutto sul web, seppur seguendo diverse modalità: 

  • su Google, impostando una query, attraverso l’uso di parole chiave, quali “premi letterari” o “concorsi letterari”. In questo modo, BigG indirizzerà l’utente verso tutti quei link che contengono le chiavi di ricerca usate; 
  • sui siti dedicati, che ospitano tutti i concorsi letterari indetti mensilmente in tutta Italia. 

I siti web più importanti sono: www.concorsiletterari.it, http://www.clubautori.it/club-home, www.concorsi-letterari.itwww.concorsiletterari.net . Sarà importante consultare tutti i siti, seppur possa esserci la probabilità che uno stesso concorso sia pubblicato su tutti i siti menzionati. Tuttavia, può anche accadere che un bando possa trovarsi solo su uno di questi siti; pertanto, prestando attenzione a tutti i link, si avrà la possibilità di avere una panoramica completa di tutti i bandi di concorso, non perdendo alcuna possibilità di partecipare e, perché no, di vincere. Però, consultando i diversi siti, ci si renderà conto che i bandi pubblicati mensilmente sono davvero molti. E potrebbe risultare difficile scegliere il concorso a cui partecipare. Per evitare di confondersi o non sapere quale concorso scegliere, sarà opportuno seguire alcune semplici, ma importanti regole. Per prima cosa, sarà buona norma sfogliare mensilmente i siti che ospitano i bandi di concorso ed individuare quelli in scadenza il mese successivo. In questo modo, si potrà fruire di una quantità ridotta di bandi, ma in tempo per preparare tutto il materiale utile in previsione della scadenza. 

La ricerca con cadenza mensile è utile perché ci sono associazioni che pubblicano bandi con mesi di anticipo, altre con un margine di appena due settimane. Leggere con attenzione il bando di ogni concorso al quale si vuole partecipare è la seconda regola da seguire. Di certo, rappresenta la fase che richiede più tempo, ma è anche la più importante perché solo leggendo in modo completo ed attento il bando, si potrà valutare se si possiedono tutti i requisiti necessari alla partecipazione. Infatti, non bisognerà fermarsi alla sinossi riassuntiva, ma leggere in completezza il testo del bando. Alcune associazioni, infatti, aprono la partecipazione unicamente alla presentazione di opere che afferiscono ad un particolare genere letterario oppure suddividono il concorso in categorie, in base all’età, al tema e al carattere edito/inedito dell’opera stessa. In genere, i bandi aprono alla partecipazione con poesie o raccolte di poesie, racconti di narrativa brevi o di media lunghezza, raramente con romanzi e saggi. 

Guido Delle Piane su modalità di bando concorsi letterari

Sarà importante guardare bene al contenuto dei bandi, al di predisporre al meglio tutto il materiale richiesto e nella modalità indicata. Alcune associazioni preferiscono che tutto il materiale venga inserito in un plico anonimo, senza segni di riconoscimento, accompagnato da una busta contenente i dati personali, stampati su un foglio o su un’apposita scheda di partecipazione. Si tratta di piccoli particolari, ma fondamentali, per evitare l’esclusione dal concorso, dopo magari aver speso tempo, soldi ed impegno nel predisporre tutto il materiale richiesto. Inoltre, molti concorsi letterari richiedono il versamento di una quota di iscrizione. Anche in questo caso sarà importante seguire le indicazioni del bando per quanto riguarda le modalità di pagamento. Infatti, la quota potrà essere versata attraverso bonifico, vaglia, ricarica o contanti, inserendo i soldi direttamente nella busta. Infatti, la maggior parte delle associazioni che organizzano i concorsi è generalmente no – profit, senza fini di lucro, dunque. Pertanto, le quote di partecipazione servono a coprire i costi di segreteria e le spese per organizzare la premiazione. Infine, è giunto il momento di inviare il plico. L’importante è effettuare la spedizione entro i termini previsti e secondo le modalità indicate nel bando di concorso. Sarà importante non ridursi all’ultimo momento, seppur faccia sempre fede il timbro postale. A questo punto, non servirà nient’altro che attendere, sperando che la giuria resti folgorata dalle opere inviate e scelga di premiare proprio queste!